Candidus Prugger

strutture su misura, studio tecnico, commercio di legno
… da piú di 125 anni

Chi siamo?

 

La ditta »Candidus Prugger« opera nel settore del legname dall‘anno della sua fondazione nel 1891. É la prima azienda industriale su vasta scala nell‘Alta Pusteria da ormai quattro generazioni.

La ditta è intitolata al fondatore Candidus Prugger, la cui famiglia era proprietaria di un albergo a Valdaora (BZ). Candidus Prugger era un personaggio ­conosciuto all‘­epoca della monarchia austroungarica, non solo per ­essere commerciante di legname e titolare di una segheria, ma anche come capitano dell‘esercito militare. Dall‘anno della fondazione dell‘azienda ai giorni nostri sono passati più di centoventicinque anni.

In tutti questi anni l‘impresa è riuscita ad imporsi nell‘economia, a tenere il passo coi tempi, a superare momenti di crisi e a rifornire i mercati tradizionali, ­specialmente quello dell‘ Italia settentrionale, di prodotti di ottima qualità.

La filiale di Quistello (MN) esiste ormai da settant’anni e nel tempo si è evoluto da un tradizionale magazzino legnami a un impianto industriale specializzato nella ­progettazione e produzione di tetti e costruzioni in legno.

Il magazzino si è imposto nella realtà locale, nella ­vendita di ogni tipologia di legno lavorato per grandi ditte, per medie imprese e per clienti privati, sviluppando al suo interno il settore ferramenta.

I vantaggi del legno

Sicurezza antisismica
Il legno in quanto elastico è estremamente resistente alle trazioni ed è il materiale da costruzione ideale per i progetti da ­realizzare in zone sismiche.

Il legno è un materiale termoisolante
Il legno assicura un’ottima ­protezione contro il freddo in inverno e il caldo in estate con uno ­sfasamento anche di 14 ore.

Comfort e benessere abitativo 
La qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione delle abitazioni diventa fondamentale, se si considera la quantità di tempo trascorsa negli ambienti chiusi. È stato dimostrato che il legno, le fibre di legno o sughero, risultano infatti confortevoli già a temperatura ambiente, a differenza del cemento o della pietra che lo diventano solo a temperature superficiali superiori. Il legno riesce ad assorbire e rilasciare liberamente l’umidità e quindi regola in automatico il clima in casa.

Ecocompatibilità
Il legno, in relazione alla sostenibilità, non ha rivali: è rinnovabile, riciclabile, richiede un limitato consumo di energia nelle fasi di produzione e posa, non rilascia emissioni, polveri o fibre nocive durante ­l’impiego e si smaltisce restituendo l’energia accumulata, se viene utilizzato in processi di termovalorizzazione. Inoltre, il legno è l’unico materiale che ­necessita solo di acqua, aria e sole per crescere e ogni m³ di questo materiale impiegato in edilizia, corrisponde a quasi una tonnellata di CO2 stoccata, per tutto il ciclo di vita del manufatto.

Isolamento
Il legno è un isolante naturale con ottime proprietà statiche. La realizzazione delle strutture in legno necessitano di brevi tempi per il loro completamento.

Resistenza al fuoco 
Nonostante si tratti di un materiale infiammabile, il legno lamellare ha un‘altissima resistenza al fuoco. Carbonizza superficialmente in modo uniforme, perché non presenta crepe, e forma una ­barriera protettiva che ostacola la propagazione delle fiamme verso ­l’interno.

Sicurezza antisismica
Il legno in quanto elastico è estremamente resistente alle trazioni ed è il materiale da costruzione ideale per i progetti da ­realizzare in zone sismiche.

Il legno è un materiale termoisolante
Il legno assicura un’ottima ­protezione contro il freddo in inverno e il caldo in estate con uno ­sfasamento anche di 14 ore.

Comfort e benessere abitativo
La qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione delle abitazioni diventa fondamentale, se si considera la quantità di tempo trascorsa negli ambienti chiusi. È stato dimostrato che il legno, le fibre di legno o sughero, risultano infatti confortevoli già a temperatura ambiente, a differenza del cemento o della pietra che lo diventano solo a temperature superficiali superiori. Il legno riesce ad assorbire e rilasciare liberamente l’umidità e quindi regola in automatico il clima in casa.

Ecocompatibilità
Il legno, in relazione alla sostenibilità, non ha rivali: è rinnovabile, riciclabile, richiede un limitato consumo di energia nelle fasi di produzione e posa, non rilascia emissioni, polveri o fibre nocive durante ­l’impiego e si smaltisce restituendo l’energia accumulata, se viene utilizzato in processi di termovalorizzazione. Inoltre, il legno è l’unico materiale che ­necessita solo di acqua, aria e sole per crescere e ogni m³ di questo materiale impiegato in edilizia, corrisponde a quasi una tonnellata di CO2 stoccata, per tutto il ciclo di vita del manufatto.

Isolamento
Il legno è un isolante naturale con ottime proprietà statiche. La realizzazione delle strutture in legno necessitano di brevi tempi per il loro completamento.

Resistenza al fuoco
Nonostante si tratti di un materiale infiammabile, il legno lamellare ha un‘altissima resistenza al fuoco. Carbonizza superficialmente in modo uniforme, perché non presenta crepe, e forma una ­barriera protettiva che ostacola la propagazione delle fiamme verso ­l’interno.

Candidus Prugger di Prugger Peter Paul & C. sas
Via Cantone 2
46026 Quistello (Mantova)